Portale Trasparenza Comune di Pomigliano D'Arco - Cittadinanza

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Cittadinanza
Responsabile di procedimento: Romano Angela, Romano Gelsomina
Responsabile di provvedimento: Romano Gelsomina
Descrizione

Acquisto della cittadinanza Italiana

La cittadinanza determina l'appartenenza di una persona ad un determinato Stato.

La cittadinanza si acquista automaticamente:
• per filiazione;
• per nascita sul territorio italiano se entrambi i genitori sono ignoti o apolidi, ovvero se il figlio non segue la cittadinanza dei genitori secondo la legge dello Stato al quale questi appartengono (Legge 5 febbraio 1992 n.91 art.1 comma 1);
• per riconoscimento di paternità o maternità o a seguito di dichiarazione giudiziale di filiazione durante la minore età della persona;
• per adozione durante la minore età della persona.

La cittadinanza si acquista a domanda:

• per beneficio di legge, con accertamento effettuato dalla competente autorità (Sindaco, Autorità consolare, Ministero dell'Interno) nei seguenti casi:
1) discendente in linea retta (fino al 2° grado) da cittadino/a italiano/a per nascita in presenza di uno dei seguenti requisiti:

- prestazione del servizio militare nelle Forze Armate Italiane previa dichiarazione di voler acquisire la cittadinanza italiana;
- assunzione di un pubblico impiego alle dipendenze dello Stato Italiano, dichiarando di voler acquistare la cittadinanza italiana;
- residenza legale in Italia da almeno due anni al raggiungimento della maggiore età con dichiarazione, entro un anno dal compimento del 18° anno, di voler acquistare la cittadinanza italiana.

2) nato e residente sul territorio italiano legalmente ed ininterrottamente fino al raggiungimento della maggiore età con dichiarazione, entro un anno dal compimento del 18° anno, di voler acquistare la cittadinanza italiana;

3) maggiorenne riconosciuto/dichiarato giudizialmente quale figlio di genitore italiano, con dichiarazione di elezione della cittadinanza italiana entro un anno dal riconoscimento/dichiarazione;


• per matrimonio con cittadino/a italiano/a, a seguito di decreto di concessione del Ministero dell'Interno, previa domanda al Prefetto competente, in presenza di tutti i seguenti requisiti:

1) residenza legale in Italia per un periodo di almeno 6 mesi dopo il matrimonio (se l'interessato risiede all'estero sono necessari 3 anni dalla data del matrimonio);

2) iscrizione/trascrizione del matrimonio in Italia sui registri di stato civile;

3) assenza di condanne penali nei casi indicati dalla legge;

4) assenza di impedimenti connessi alla sicurezza nazionale;


• per naturalizzazione, a seguito di decreto di concessione del Presidente della Repubblica, previa domanda al Prefetto competente in presenza delle seguenti condizioni:


1) dieci anni di residenza legale sul territorio italiano;

2) reddito sufficiente;

3) assenza di procedimenti penali a carico;

4) rinuncia alla cittadinanza d'origine.

 

Certificato di cittadinanza italiana per iscritti all`anagrafe comunale

Il certificato serve a dimostrare il possesso della cittadinanza italiana.

N.B. Il certificato può essere sostituito da autocertificazione.


Chi può farne richiesta
Tutti i cittadini italiani residenti a Pomigliano D'Arco.


Cosa occorre fare
Per il rilascio occorre presentarsi allo Sportello Anagrafe - Stato Civile.

Non è necessaria la presenza dell'intestatario. Il certificato può essere richiesto da chiunque purché delegato, in possesso di documento di riconoscimento e dei seguenti dati:

•conoscenza certa degli elementi per l'identificazione dell'intestatario: cognome nome e data di nascita (in mancanza di quest'ultima, esatto indirizzo);
•conoscenza certa dell'uso del certificato stesso.


Tempi di rilascio
Il rilascio del certificato è immediato.


Validità
Il documento è valido per 6 mesi.

E' valido anche oltre la data di scadenza nel caso in cui l'interessato dichiari in fondo al certificato, che le informazioni in esso contenute non sono variate dalla data del rilascio.
 

 

Riconoscimento della cittadinanza Italiana a cittadini stranieri di ceppo italiano

Secondo la Legge 13.6.1912 n.555 sulla cittadinanza italiana, i nati all'estero da padre italiano acquisiscono con la nascita il possesso della cittadinanza italiana. Da ciò deriva la possibilità che i discendenti di seconda, terza, quarta generazione ed oltre dei nostri emigrati siano investiti della cittadinanza italiana.

Secondo il dettato della sentenza n.30 del 9 febbraio 1983 della Corte Costituzionale, devono essere considerati cittadini italiani anche i figli nati da madre in possesso della cittadinanza italiana all'epoca della loro nascita ovvero riconosciuti dalla madre o la cui maternità sia stata giudizialmente dichiarata. Ne consegue che anche i discendenti di nostra emigrante o di figlia di nostro emigrante sono da considerarsi cittadini italiani iure sanguinis in derivazione materna purché nati dopo il 1° gennaio 1948, la data d'entrata in vigore della Costituzione repubblicana.


Chi può farne richiesta
Possono farne richiesta i discendenti di emigrati italiani all'estero.

Cosa occorre fare
Lo straniero che richiede il riconoscimento della cittadinanza italiana deve presentare la seguente documentazione:

• estratto per riassunto dell'atto di nascita dell'avo italiano emigrato all'estero, rilasciato dal comune italiano di nascita, (comprensivo d'eventuali annotazioni in ordine alla perdita e/o riacquisto della cittadinanza italiana);
• atti di nascita completi di traduzione ufficiale italiana di tutti i suoi discendenti in linea retta, compreso quello della persona rivendicante il possesso della cittadinanza italiana;
• atto di matrimonio dell'avo italiano emigrato all'estero, munito di traduzione ufficiale italiana se formato all'estero;
• atti di matrimonio dei suoi discendenti, in linea retta, compreso quello dei genitori della persona rivendicante il possesso della cittadinanza italiana;
• certificato rilasciato dalle competenti Autorità dello Stato estero d'emigrazione, completo di traduzione ufficiale in lingua italiana attestante che l'avo italiano emigrato dall'Italia non acquistò la cittadinanza dello Stato estero d'emigrazione prima della nascita dell'ascendente dell'interessato;
• certificato rilasciato dalla competente autorità consolare italiana attestante che né gli ascendenti in linea retta, né la persona rivendicante il possesso della cittadinanza italiana vi abbiano mai rinunciato ai termini dell'art. 7 Legge 13.6.1912 n. 555 e/o dell'art.11 Legge 5.2.1992 n.91;
• certificato di residenza.

L'istanza, presentata in Italia, dovrà essere redatta su carta legale. I certificati che completano l'istanza, se rilasciati in Italia da Autorità italiane, dovranno essere prodotti in conformità con le disposizioni vigenti in materia di bollo.

I certificati rilasciati da Autorità straniere devono essere redatti su carta semplice ed oppotunamente legalizzati, salvo che non sia previsto l'esonero dalla legalizzazione in base a convenzioni internazionali ratificate dall'Italia. I documenti dovranno essere completi di traduzione ufficiale in lingua italiana che dovrà essere redatta su carta bollata, se tali documenti sono esibiti in Italia.

Tempi di rilascio

Il tempo del rilascio varia a seconda del caso.

 

Validità

Tale riconoscimento è valido fino ad un eventuale rinuncia.








 

Chi contattare
Altre strutture che si occupano del procedimento
Termine di conclusione
Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
Il tempo del rilascio varia a seconda del caso.
Costi per l'utenza

Il rilascio del certificato di cittadinanza è gratuito.

Non è previsto alcun onere per il riconoscimento della cittadinanza italiana a cittadini stranieri di ceppo italiano.

Riferimenti normativi
Servizio online
Tempi previsti per attivazione servizio online: 24 mesi
Contenuto inserito il 30-08-2013 aggiornato al 02-03-2015

(1) Log: ricerca
0

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Municipio 1 - 80038 Pomigliano D'Arco (NA)
PEC comune.pomiglianodarco@legalmail.it
Centralino +39.081.5217111
P. IVA 00307600635
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it